La Dall’Era Valerio ha riavviato la produzione di dadi in ottone

15 Maggio 2020 -

Lo stop dovuto al coronavirus è terminato. Riavviati tutti i reparti.

La Dall’Era Valerio ha riavviato la produzione di dadi in ottone

La Dall’Era Valerio ha riavviato tutti i reparti per la produzione dei dadi in ottone e delle altre componenti. A seguito della recente decisione del Governo italiano di cessare il lockdown totale, la la totalità del tessuto industriale italiano ha potuto riaprire. La chiusura obbligatoria è stata stabilita dalle autorità nel mese di marzo, interrompendo bruscamente il lavoro.

Produzione, consegne, logistica e ogni altra attività hanno visto uno stop forzato, ma necessario, di alcune settimane. Abbiamo utilizzato questo periodo per prepararci intensamente a una riapertura in condizioni di piena sicurezza. E’ stata fatta una sanificazione straordinaria di tutti gli uffici e dell’intero stabilimento, delle postazioni e delle strumentazioni. Inoltre, sono stati riorganizzati i locali affinché si possa riprendere il lavoro nel modo più sicuro e secondo il rispetto delle normative in vigore.

Il riavvio della produzione di dadi in ottone in tutta sicurezza

Il riavvio della produzione dei dadi in ottone è avvenuto nella totale osservanza di un rigido protocollo di sicurezza. Stiamo lavorando rispettando il distanziamento fisico tra un dipendente e l’altro, indossando le mascherine, applicando i dispositivi di igienizzazione in tutti gli ambienti e controllando la temperatura corporea. La prima preoccupazione dell’azienda è non mettere a repentaglio la sicurezza dei lavoratori. Le autorità hanno imposto una riapertura con severe restrizioni per tutte le attività italiane. La Dall’Era Valerio si attiene dunque con scrupolosa attenzione a creare le condizioni per un ambiente sicuro.

La ripresa dell’attività produttiva per soddisfare la clientela internazionale

L’attività produttiva si sta mettendo gradualmente al passo con gli ordini della clientela internazionale. Diverse commesse hanno subito inevitabili ritardi. Tuttavia ora la linea produttiva, che ospita oltre 50 macchinari, sta riprendendo gradualmente l’attività. In tempi normali i volumi si attestano intorno al milione e 300 mila pezzi giornalieri. Nel mondo molte aziende sono ripartite e necessitano della componentistica in ottone. Tra i settori che stanno seppur lentamente riprendendo, ci sono l’idrotermosanitario, il gas, gli impianti di raffreddamento, le rubinetterie e il valvolame.

La sicurezza dei nostri dipendenti attraverso una specifica assicurazione contro il coronavirus

Il nostro auspicio è che si possa tornare alla normalità riuscendo a debellare completamente il coronavirus. La priorità rimane la salute delle persone. Il lavoro, seppur necessario, deve poter essere svolto con serenità dai nostri collaboratori. Per questo motivo, abbiamo stipulato un’assicurazione contro il coronavirus estesa a tutti i nostri dipendenti, un ulteriore strumento per contrastare gli effetti dannosi della pandemia. La sicurezza dei nostri collaboratori è una priorità e lo sforzo dell’azienda ricade nella volontà di rendere l’ambiente il più sereno e tutelato possibile.

Vedi anche

Applicazioni e certificazioni dei dadi e corpi di connessione in ottone firmati Dall’Era Valerio

Componentistica in ottone fino a 3 pollici e oltre, conformi a rigidi protocolli ambientali per il mercato degli impianti termosanitari del gas, della refrigerazione, della rubinetteria e del valvolame.

Dall’Era Valerio: un’azienda impegnata nel miglioramento costante dei dadi e di tutta la tipologia di corpi di connessione in ottone

Scarto del dado e dei collegamenti in ottone vicino allo zero, utilizzo dei macchinari più evoluti e una produzione personalizzata: il supporto ai grandi gruppi internazionali come valore aziendale.

Una clientela internazionale per i dadi in ottone della Dall’Era Valerio

Un know-how nel mondo dei corpi di connessione d’ottone esportato in 31 Paesi dei 5 continenti, dall’Europa al Sud America, dalla Cina alla Russia.