Visita degli studenti alla sede

25 Novembre 2019 -

La decima edizione del PMI DAY organizzato dall’AIB vede la partecipazione della Dall’Era Valerio

Visita degli studenti alla sede

La Dall’Era Valerio ha aperto le porte agli studenti dell’ITIS di Vobarno, uno dei più conosciuti Istituti tecnici per la preparazione scolastica in ambito industriale. L’iniziativa è stata promossa dall’Associazione Industriale Bresciana (AIB), la più antica associazione industriale italiana che rappresenta centinaia di aziende e di cui la Dall’Era Valerio fa parte. L’AIB promuove da anni l’incontro tra scuola e impresa, affinché nascano talenti lavorativi in grado di sostenere la crescita delle imprese.

Il PMI DAY, giunto nel 2019 al decimo anno, ha coinvolto 91 aziende che hanno accolto 40 scuole per un totale di 3.500 studenti. Un’occasione preziosa che ha permesso agli studenti di conoscere da vicino i processi manifatturieri della provincia bresciana, nota nel mondo per la lunga tradizione nella produzione industriale. In quest’ottica, anche la Dall’Era Valerio ha voluto dare il proprio contributo in un processo virtuoso di alternanza scuola-lavoro.

Sessanta studenti alla scoperta del ciclo produttivo del dado in ottone

Durante la mattinata di giovedì 14 novembre 2019, nella sede di Sabbio Chiese sono stati ospitati 60 ragazzi di due classi quarte a indirizzo “meccanica e meccatronica” e “meccanica ed energia” dell’Istituto d’Istruzione Superiore Giacomo Perlasca di Vobarno (ITIS). Gli studenti accompagnati dagli insegnanti Auriemma Nunzia, Massimo Persico e Mauro Faberi, hanno ricevuto il benvenuto dall’ad Alberto Dall’Era, che ha illustrato una panoramica su un gruppo con un’esperienza di oltre 50 anni, oggi in grado di gestire tutto il ciclo produttivo dallo stampaggio alla sabbiatura, dall’attrezzaggio alla tornitura fino alla filettatura di dadi e raccordi in ottone, esportati in 37 Paesi nel mondo.

La visita in produzione

Dopo aver dotato tutti i presenti dei presidi di sicurezza, la visita si è compiuta lungo la linea di produzione che alloggia un parco di oltre 50 macchine di ultima generazione, tra cui le Hatebur, che hanno impressionato i ragazzi per la velocità di lavoro. Gli studenti hanno poi proceduto nei vari reparti, dove i responsabili hanno spiegato i processi produttivi e, in particolare, l’estrema attenzione posta dall’azienda per la qualità del prodotto. Lo scarto di dadi in ottone difettosi è ridotto a poche decine di unità su milioni di pezzi realizzati.

Produzione manifatturiera alla ricerca di talenti

Note tecniche e curiosità sono emerse lungo il percorso, ribadendo ancora una volta quanto sia fondamentale per gli studenti incontrare aziende eccellenti per vedere da vicino il lavoro e non solo sperimentando le teorie sui libri. Ma anche per le aziende è utile favorire giornate di incontro con gli studenti, nella speranza di incontrare futuri lavoratori motivati. Infatti, a causa dell’alta vocazione bresciana nella produzione specializzata di qualità, molte imprese lamentano una costante carenza di personale qualificato. Anche la Dall’Era Valerio, per sostenere la crescita, è continuamente alla ricerca di figure tecniche altamente preparate e con la passione per i processi industriali.

Vedi anche

Applicazioni e certificazioni dei dadi e corpi di connessione in ottone firmati Dall’Era Valerio

Componentistica in ottone fino a 3 pollici e oltre, conformi a rigidi protocolli ambientali per il mercato degli impianti termosanitari del gas, della refrigerazione, della rubinetteria e del valvolame.

Dall’Era Valerio: un’azienda impegnata nel miglioramento costante dei dadi e di tutta la tipologia di corpi di connessione in ottone

Scarto del dado e dei collegamenti in ottone vicino allo zero, utilizzo dei macchinari più evoluti e una produzione personalizzata: il supporto ai grandi gruppi internazionali come valore aziendale.

Una clientela internazionale per i dadi in ottone della Dall’Era Valerio

Un know-how nel mondo dei corpi di connessione d’ottone esportato in 31 Paesi dei 5 continenti, dall’Europa al Sud America, dalla Cina alla Russia.